Cronaca Filadelfia / Piazza Galimberti Tancredi

Protesta contro il degrado dell'ex Moi, residenti e comitati chiedono lo sgombero

Presente al presidio anche una delegazione del neonato comitato "Noi di Barriera" e del comitato San Salvario-Bramante

Ieri sera un gruppo di residenti ha gridato ad alta voce il proprio sdegno per le condizioni in cui versa, ormai da anni, piazza Galimberti e le zone limitrofe all'ex Moi.

Euclide Rigato, promotore del presidio e portavoce del comitato Ex Moi-Lingotto dichiara: "Sono felice per la buona riuscita di questo presidio, chi abita qui è esasperato da questa situazione che si protrae ormai da anni, c'è una criminalità dilagante e questo danneggia abitanti e negozianti!".

Presente al presidio anche una delegazione del neonato comitato "Noi di Barriera" e del comitato San Salvario-Bramante il cui portavoce Matteo Rossino dichiara: "Questa sinergia tra comitati, uniti nell'intento di ridare dignità ad interi quartieri abbandonati al degrado e alla criminalità, ci fa capire che la direzione intrapresa è quella giusta. Spero che sorgano altri comitati spontanei e che questa rete si infittisca sempre più. Aumentano a vista d'occhio le persone pronte a scendere in strada e a lottare per riprendere il controllo del quartiere in cui vivono".

Non è mancato all'appuntamento il coordinatore regionale di CasaPound Italia Marco Racca: "Anche oggi sono qui, a fianco dei cittadini, per supportare attivamente queste iniziative. Siamo passati da Fassino all'Appendino, ma i problemi sono rimasti gli stessi, non c'è stato nessun tipo di cambiamento. Casapound Italia sarà sempre in prima linea per difendere le periferie dall'incuria e dal l'abbandono in cui versano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta contro il degrado dell'ex Moi, residenti e comitati chiedono lo sgombero

TorinoToday è in caricamento