Cronaca Centro / Piazza Carlo Alberto

Manifestazione a Milano, per chi non va presidio in piazza Carlo Alberto

“L’Unione fa Scuola”, questo lo slogan della manifestazione di martedì 5 maggio a Milano. A protestare nel capoluogo lombardo è il Nord Italia, guidato dalle organizzazioni sindacati Cgil, Cisl e Uil. Per chi non può partecipare è stato programmato un presidio a Torino

Nella giornata di domani, martedì 5 maggio, va in scena lo sciopero generale del settore scolastico. Milano sarà la sede della manifestazione del Nord Italia: presente anche il Piemonte con i rappresentanti dei sindacati Cgil, Cisl e Uil.

“Le organizzazioni sindacali sono impegnate in modo unitario nel conseguire l'obiettivo di raggiungere livelli di adesione allo sciopero tali da determinare la chiusura delle scuole - fanno sapere e aggiungono -, deve arrivare un segnale forte dal mondo del lavoro della scuola per rilanciare una discussione seria sul rinnovamento del sistema di istruzione pubblica”.

Per coloro che non riusciranno ad andare nel capoluogo lombardo, è stato organizzato un presidio in piazza Carlo Alberto che partirà dalle ore 9.

La protesta è contro la proposta di legge, giudicata “irricevibile”. Per i sindacati è necessario un piano pluriennale di stabilizzazioni in grado di garantire il diritto al lavoro ed evitare la competizione e la divisione delle lavoratrici e dei lavoratori precari. “Affermiamo senza alcuna ambiguità il rafforzamento della scuola democratica - dicono -, incompatibile con un sistema aziendalistico di organizzazione scolastica e la sua deriva autoritaria che minaccia la libertà di insegnamento e riteniamo non più rinviabile il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, strumento di tutela e riconoscimento del valore del lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione a Milano, per chi non va presidio in piazza Carlo Alberto

TorinoToday è in caricamento