Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Insegnanti e bidelli senza green pass a scuola: il preside che li rimanda a casa non commette alcun reato

La linea della procura di Torino. Indagini sui certificati-patacca

Non commette alcun reato il dirigente scolastico che allontana dall'istituto o impedisce di entrarvi a professori o altro personale sprovvisto di green pass: questa la linea della procura di Torino, che, con il pm Gianfranco Colace a cui sono arrivate tutte le denunce degli allontanati, ha deciso di chiedere l'archiviazione dei casi. Il primo di questi riguarda il dirigente scolastico dell'istituto superiore Curie-Levi di Torino, che appunto aveva mandato a casa un professore lo scorso 1 settembre 2021.

L'insegnante, che poi aveva denunciato il preside per abuso d'ufficio, si era presentato con un certificato di esenzione rilasciato dal dottor Giuseppe Delicati, il medico di Borgaro Torinese a cui si sono rivolti numerosi negazionisti e no vax, con conseguenti formazioni di code davanti al suo studio che hanno attirato l'attenzione dei carabinieri del nucleo antisofisticazione sanità di Torino. Questi ultimi avevano eseguito un'ispezione a inizio mese, accertando che non è un medico vaccinatore e che quindi i suoi certificati per lo Stato italiano non hanno alcun valore. Su questo versante sono attesi sviluppi nei prossimi giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnanti e bidelli senza green pass a scuola: il preside che li rimanda a casa non commette alcun reato

TorinoToday è in caricamento