menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atc, il primo mese del Presidente Mazzù: “Serve un piano per la casa”

Dopo dieci anni da sindaco di Grugliasco, Marcello Mazzù è stato nominato numero uno dell’Atc del Piemonte Centrale. In poche settimane ha capito i problemi che ci sono nel torinese

A Torino la richiesta per gli alloggi popolari è altissimo. Il problema delle occupazioni abusive è strettamente legato al non riuscire, per molti singoli o famiglie, ad avere velocemente un tetto sopra la testa. Questo però è un punto noto: lo sa bene anche il nuovo Presidente dell’Atc del Piemonte Centrale Marcello Mazzù che, a poco più di un mese dal proprio insediamento, è uscito allo scoperto con le prime dichiarazioni ufficiali, facendo un po’ il punto della situazione.

Uno dei temi caldi è, secondo Mazzù, lo studio di un piano per la casa, per poter far fronte alla numerosa richiesta di abitazioni che attualmente non possono essere prese in considerazione. “Proprio in questi giorni la Giunta regionale ha approvato il disegno di legge sull’autorecupero degli alloggi, che permetterà di sbloccare molti appartamenti che richiedono piccoli interventi di manutenzione - dice Mazzù -. Certo, se teniamo conto che la domanda di case popolari è oltre dieci volte superiore all’offerta che riusciamo a mettere a disposizione, è del tutto evidente che questo sforzo non potrà comunque bastare”.

Le prime settimane dalla nomina il nuovo Presidente le ha passate ad ascoltare alcuni residenti delle case amministrate da Atc. Le richieste sono quelle di una presenza più capillare sul territorio e più interventi di manutenzione. “Voglio dire loro che cercheremo di accontentarli, sebbene le risorse a nostra disposizione siano, come è noto, purtroppo limitate - sottolinea Mazzù -. Lavoreremo per far sì che, pur nella riduzione dei costi, i cittadini possano sempre contare su servizi rapidi ed efficienti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento