Cronaca

I 5 presepi da vedere tra Torino e provincia per Natale 2016

Una tradizione italiana che da San Francesco si è diffusa in tutto il mondo: ecco quali sono i presepi da non perdere in queste feste che ci portano al 2017

Immagine di repertorio

Il primo presepe della storia fu fatto nel 1223 a Greccio, piccolo borgo in provincia di Rieti, nel Lazio. L'ideatore era stato San Francesco da Assisi, che aveva fatto un viaggio a Betlemme: il presepe organizzato dal poverello di Assisi non era fatto di statuette di Maria, Giuseppe e Gesù bambino, ma di frati e persone del borgo che si riunivano intorno a una mangiatoia.

La parola presepe, infatti, deriva dal latino prae saepes, che significa “davanti al recinto”: ovvero proprio la mangiatoia, come quella dove nacque Gesù.

Nel corso dei secoli il presepe, o presepio, è diventato quello a cui siamo abituati oggi: le statuine della Natività, il bue e l'asinello (che non sono citati nel Vangelo), i Re Magi e il popolo in festa sotto la Cometa. E dal centro Italia questa usanza si è diffusa in tutta Italia e anche nel resto del mondo, dalla Russia all'America Latina passando per l'Europa.

Anche Torino e il Piemonte possono vantare una lunga tradizione in materia di presepi natalizi. Per chi ama osservare queste rappresentazioni sacre e tradizionali in atmosfere particolarmente suggestive e ispiratrici, magari per prendere spunto nel presepe di casa, ecco 5 presepi da non perdere tra la città e la provincia di Torino

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 5 presepi da vedere tra Torino e provincia per Natale 2016

TorinoToday è in caricamento