Lotteria Italia 2017, due premi milionari in provincia di Torino

L'estrazione è avvenuta il 6 gennaio

Due dei primi cinque biglietti della Lotteria Italia 2017, estratti il giorno dell'Epifania, sono stati acquistati in provincia di Torino. Inizia dunque col botto il 2018 per i fortunati acquirenti. Il biglietto corrispondente al terzo premio da 1,5 milioni (D 034660) è stato infatti venduto a Rosta, in via Rivoli 4 mentre il quarto, da un milione, (P 462926) è stato venduto a Pinerolo, in via Trento 23.

Il biglietto più sostanzioso, da 5 milioni di euro, è stato invece venduto a Anagni, in provincia di Frosinone, e ha serie e numero Q 067777. Il secondo  da 2,5 milioni se lo è aggiudicato chi ha acquistato il biglietto con serie e numero P 245714 venduto a Milano. Il quinto da 500 mila euro è andato a Roma (D 034660). 

Dimenticanze milionarie

Ma, anche se sembra impossibile, la storia della Lotteria Italia è costellata da dimenticanze milionarie. E' di due anni fa infatti il clamoroso “black out” da 2 milioni di euro: non fu reclamato uno dei premi di prima categoria, venduto nell’area di sosta di San Nicola La Strada, in provincia di Caserta sull’autostrada A1 Milano - Napoli. Quattro anni fa il totale dei premi lasciati all’erario fu di 1,7 milioni di euro, tra cui il quarto premio da 1 milione finito a L’Aquila, a cui si aggiunsero 6 premi da 60 mila euro e 19 premi da 20 mila euro. Il primato degli ’sbadati’ appartiene però all’edizione 2008/2009, quando a non essere reclamato fu il primo premio da 5 milioni di euro, venduto a Roma (e rimesso poi in gioco l’anno successivo).

Nel 2003 i premi non riscossi ammontarono a quasi 4 milioni di euro. L’anno seguente i biglietti vincenti dimenticati furono del valore di 1,1 milioni. Nel 2007 non furono incassati premi per un totale di 1 milione 125 mila euro. Solamente 220 mila euro i premi dimenticati nell’edizione 2010, mentre nel 2011 le somme lasciate allo Stato furono pari a 2 milioni di euro, corrispondente al secondo premio vinto a Modena, più vincite inferiori per ulteriori 700 mila euro. Nell’edizione 2012 furono invece dimenticati premi per 642 mila euro.

Promemoria per gli "sbadati"

Sei mesi di tempo dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’elenco dei biglietti vincenti: è la “data di scadenza” per la Lotteria Italia. I vincitori, ricorda Agipronews, hanno 180 giorni per riscuotere il premio, presentando il tagliando vincente, integro e in originale, negli sportelli di Banca Intesa Sanpaolo oppure all’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali. Il pagamento avviene entro 30 giorni dalla data di presentazione del biglietto. Il biglietto può anche essere spedito direttamente all’Ufficio Premi, con una raccomandata A/R, indicando le generalità, l’indirizzo del richiedente e la modalità di pagamento (assegno circolare, bonifico bancario o postale).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio da favola per Cristina Chiabotto e Marco Roscio: la festa alla Reggia

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Addio a Giuseppe, il papà con la passione della auto storiche, e alla figlia Nicole

  • Scomparsa da una settimana: trovata morta nel pomeriggio

Torna su
TorinoToday è in caricamento