Fuggono senza pagare dopo il pranzo di nozze: sposi accusati di insolvenza

La denuncia del ristorante

immagine di repertorio

Si è aperto venerdì 19 gennaio 2018 il processo a due coniugi italiani, lui di 61 anni e lei di 55, residenti a Settimo Torinese che si sposarono il 4 maggio 2013 e andarono a festeggiare in un ristorante di Vico Canavese. Alla fine del banchetto, a cui avevano partecipato circa 40 persone, anziché andare a saldare il conto erano letteralmente fuggiti a gambe levate lasciando attoniti i gestori dell'attività, a cui non era restato altro che sporgere querela nei loro confronti.

La procura di Ivrea, nel cui tribunale si svolge il dibattimento, accusa la coppia, assistita dagli avvocati Marco Morelli e Alessandro Nicola , di insolvenza fraudolenta. Il danno per il ristorante, rappresentato dall'avvocato Stefano Boggio come parte civile, è stato di un migliaio di euro.

Il processo proseguirà a marzo con l'inizio dell'audizione dei diversi testimoni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento