Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Fenestrelle

Pracatinat, il centro di soggiorno rischia la chiusura ma il Comune si oppone

La Regione vuole liquidare gli ex sanatori Agnelli in Val Chisone ma la città di Torino non ci sta. Ora si cerca un privato che rilanci l'intera struttura

Tempi duri per Pracatinat. La struttura degli ex sanatori Agnelli in Val Chisone, attiva da oltre 30 anni come centro di soggiorno per scuole, gruppi sportivi e parrocchiali, rischia la chiusura. E ancora una volta il problema è di natura economica. Diventato anche laboratorio didattico di educazione ambientale, il complesso è finanziato con soldi pubblici e nel tempo ha visto aumentare le spese di gestione e venir meno varie risorse.

Nonostante negli ultimi tre anni le presenze siano aumentate e con esse le attività e gli introiti, il debito accumulato è diventato insostenibile. Proprio per questo, la Regione, nella persona di Giuseppina De Santis - assessore regionale con delega alle Partecipate - ha espresso di recente la necessità di voler liquidare Pracatinat S.C.p.a. Si è deciso tuttavia di prendere tempo fino al 20 marzo, data in cui verrà riconvocata l'assemblea dei soci e durante la quale si avrà la possibilità di presentare una soluzione alla grave crisi societaria che gestisce il centro di Fenestrelle.  

Ma ieri a favore del centro è sceso in campo il Comune di Torino. Il Consiglio Comunale ha approvato con 26 voti favorevoli ed 1 voto contrario la proposta di mozione - di cui Maurizio Trombotto (Sel) è il primo firmatario - che impegna il sindaco e l'amministrazione comunale torinese a valutare tutte le azioni possibili per evitare la messa in liquidazione di Pracatinat S.C.p.A.

Lo scorso 6 febbraio in realtà, in occasione dell'ultimo incontro fra i soci, è stato già delineato e approvato all'unanimità un eventuale percorso che potrebbe salvare Pracatinat. A marzo si dovrà presentare un bilancio sostenibile anche nel corso del biennio a venire e soprattutto si potrà proporre - tramite un regolare bando - l'inserimento nella società di gestione, di un soggetto privato che potrà contribuire a rilanciare l'intera struttura come complesso turistico e ricettivo, pur mantenendo la mission educativa e formativa che in questi anni l'ha caratterizzata.

Pracatinat è una risorsa importante per il territorio. Il centro supporta dagli anni 80, insegnanti e scuole di ogni ordine e grado in molteplici attività: di co-progettazione, di rete tra scuole e con il territorio, in laboratori di ricerca-azione, in corsi di formazione e in esperienze di condivisione con i genitori. Studenti e docenti in tutto questo tempo hanno usufruito di spazi naturali suggestivi e di percorsi formativi condotti da educatori qualificati.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pracatinat, il centro di soggiorno rischia la chiusura ma il Comune si oppone

TorinoToday è in caricamento