Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Povertà educativa, decima posizione per il Piemonte

Nella classifica stilata da Save the Children ed inerente alla povertà educativa, il Piemonte si posiziona al decimo posto: buone le percentuali di minori che praticano sport

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Nella classifica stilata da Save the Children ed inerente alla povertà educativa, il Piemonte si posiziona al decimo posto, in una scala che raccoglie tutte le 20 regioni italiane.

Critica in particolare la situazione dei servizi dedicati alla prima infanzia: solo 14,9 bambini su 100 (nella fascia di età 0-2 anni) sono presi in carico dagli asili pubblici della regione, un dato ben lontano da quello dell’Emilia Romagna (26,5%) e ancor più dall’obiettivo del 33% stabilito dall’Ue.

La situazione migliora gradualmente quando si parla di tempo pieno garantito: in questo caso, il servizio è disponibile nel 45,4% delle scuole primarie, mentre più limitata è l’offerta nelle secondarie di primo grado con il 27% di classi con il tempo pieno. Preoccupante anche il tasso di dispersione scolastica (15,8%), anche questo caso al di sotto degli standard previsti dall'Ue.

Buone le percentuali relative agli altri ambiti di vita dei minori: il 47,6% tra i bambini e gli adolescenti in Piemonte fa sport continuativamente, il 56,7% dei minori ha letto un libro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Povertà educativa, decima posizione per il Piemonte

TorinoToday è in caricamento