Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Cit Turin

Nuovi poveri tra San Paolo e Cit Turin, più di 100 richieste rispetto al 2012

La nuova povertà tiene banco in circoscrizione Tre. Le richieste sono passate da 344 nei primi 8 mesi del 2012 a 462 nei primi 8 mesi nel 2013

La “nuova povertà” avanzata in città, un fenomeno che riguarda tutte quelle persone che fino a poco tempo fa si ritenevamo tranquille e al sicuro, almeno dal punto di vista economico. Famiglie che non avevano bisogno di forme di aiuto di tipo assistenziale e che, purtroppo, in questi ultimi mesi si sono trovate in difficoltà. Il numero di richieste di aiuti è cresciuto dal 2012 al 2013. Come sa bene la circoscrizione Tre che nel 2012 ha messo a disposizione 7mila euro per donare pacchi di viveri. Grazie ad un bando i supermercati hanno proposto una serie di beni di prima necessità da aggiungere alla lista fornita dalla Circoscrizione. Sono stati 100 i nuclei familiari destinatari dell'intervento individuati tra quelli in carico al servizio sociale. Più di 350 le famiglie che hanno alzato bandiera bianca chiedendo una mano.

Quest’anno, invece, la circoscrizione ha messo sul piatto della bilancia 10mila euro in buoni. E i servizi sociali hanno rilevato un consistente aumento di persone che si rivolgono per la prima volta chiedendo aiuto perché colpite dalla crisi. Le richieste sono passate da 344 nei primi 8 mesi del 2012 a 462 nei primi 8 mesi nel 2013. La fascia di popolazione più colpita è quella che va dai 50 ai 65 anni. “Il nostro è un segno di solidarietà – spiegano il presidente Daniele Valle e il coordinatore alla Sanità Lino Stalteri -. La gente può spendere i buoni nei negozi che hanno partecipato alla gara, per comprare i beni che servono al fabbisogno quotidiano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi poveri tra San Paolo e Cit Turin, più di 100 richieste rispetto al 2012

TorinoToday è in caricamento