Cronaca Mirafiori Nord / Via Carlo del Prete

Dopo il furto, gli uffici rimangono chiusi. "Rivogliamo le poste in via Del Prete".

Il furto aveva sventrato una palazzina di Mirafiori Nord, che ospitava le poste. Adesso il consigliere Angelino chiede che venga posizionata una struttura provvisoria

Era successo in piena notte. Un’esplosione devastante, come se fosse scoppiata una bomba. E in effetti qualcosa di simile era davvero accaduto, all’ufficio postale di via Carlo del Prete, angolo corso Agnelli. Il boato, nel cuore della notte, aveva devastato, circa un mese fa, la palazzina che ospita gli uffici e gli sportelli di Poste Italiane. Il tutto per portare via il bancomat; che, ironia della sorte, era l’unica cosa rimasta intatta.

Ovviamente, l’edificio è stato dichiarato inagibile. Un cartello affisso all’ingresso degli uffici avverte che per raccomandate, assicurate e atti giudiziari è necessario rivolgersi alle poste di corso Tazzoli. Per le altre pratiche, è possibile scegliere tra gli sportelli più vicini, da via Briccarello a via Gaidano. Un disagio notevole specialmente per gli anziani, perché si tratta di luoghi abbastanza distanti, non forniti di un adeguato collegamento con i mezzi pubblici. In ogni caso, non è possibile fare diversamente, e dunque agli uffici di Mirafiori Nord si presentano, ogni giorno, lunghe file di persone; la situazione più difficile è quella di via Briccarello, lo sportello più vicino a via Del Prete.

“Non è possibile che il quartiere M2 rimanga sprovvisto di ufficio postale – spiega Domenico Angelino, consigliere del Pdl alla Circoscrizione Due – oggi, dopo che è stata dichiarata l’inagibilità della struttura di via Del Prete, tutti i residenti si recano allo sportello di via Briccarello, quello più vicino, con evidenti disagi e lunghe code”. La soluzione proposta da Angelino sarebbe quella di posizionare una struttura provvisoria davanti agli uffici sventrati, che permetta di risolvere il problema delle code agli altri sportelli: “Chiedo che le poste mettano un container mobile in via Del Prete, - spiega infatti il consigliere – come è possibile fare, per rimediare la situazione di disagio e permettere ai residenti di usufruire comunque dello sportello postale a loro più vicino, che altrimenti rimarrà chiuso per chissà quanto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il furto, gli uffici rimangono chiusi. "Rivogliamo le poste in via Del Prete".

TorinoToday è in caricamento