Porta Susa, in arrivo l’auto elettrica per i soccorsi

Il veicolo, eredità delle Olimpiadi del 2006, sarà a disposizione della Centrale operativa 118

Un veicolo elettrico, silenzioso e veloce, destinato ai soccorsi sarà operativo all'interno della stazione e della metropolitana di Porta Susa.

Di proprietà della Città della Salute e della Scienza di Torino, il mezzo a breve verrà consegnato, in comodato d’uso gratuito, alla Centrale operativa 118 di Torino. Spiega l'assessore regionale Antonio Saitta: "Permetterà di raggiungere nei piani sotterranei i pazienti e portali rapidamente alle ambulanze e di qui agli ospedali più adeguati per trattare la patologia o il trauma".

Il veicolo, gestito da personale della Rete ferroviaria italiana per gli interventi di soccorso, è stato trasformato per il trasporto di barella con idoneo supporto variando il numero dei posti da 4 a 2 più 1 posto barellato.

Si tratta di un mezzo eredità delle Olimpiadi invernali del 2006, frutto di una donazione della Fondazione Luigi Bertinaria al San Luigi di Orbassano.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento