Cronaca

Porta Palazzo: si finge barbiere, in realtà è uno spacciatore

Gli uomini della Squadra Mobile hanno perquisito il negozio ed hanno trovato circa 650 grammi di hashish

Ha finto di avere un negozio di barbiere per poter spacciare grosse quantità di hashish, ma è stato scoperto ed arrestato dai poliziotti della Squadra Mobile. Un marocchino di 38 anni aveva affittato una bottega da barbiere che teneva aperta solo il sabato e da cui entravano ed uscivano molti extracomunitari.

Dopo un paziente lavoro di indagine gli uomini della Squadra Mobile hanno perquisito il negozio ed hanno trovato un borsello con all’interno circa 650 grammi di hashish, mentre nell’abitazione del marocchino, situata nello stesso stabile della bottega, hanno trovato altri 500 grammi circa di hashish oltre al materiale necessario per il confezionamento della droga. 

Che l’attività di barbiere fosse una copertura è stato dimostrato dal fatto che il negozio era aperto solo di sabato ed, al suo interno, c’erano pochissimi attrezzi e prodotti per esercitare tale mestiere e alcuni di essi piuttosto datati.

L’uomo ha precedenti specifici e per tale motivo gli è stata rigettata la domanda di rinnovo del permesso di soggiorno.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta Palazzo: si finge barbiere, in realtà è uno spacciatore

TorinoToday è in caricamento