Chiama i genitori e minaccia di suicidarsi: rintracciato e salvato   

Individuato in stazione

L'uomo era all'interno della stazione (Immagine di repertorio)

Turbato per la possibile perdita del posto di lavoro, ha chiamato i genitori e riferito loro di voler comprare un coltello per farla finita. L’uomo che soffre di depressione è stato rintracciato dal personale della Polizia Ferroviaria di Torino Porta Nuova, su indicazione dei Carabinieri della Stazione di Nichelino che hanno prontamente raccolto la segnalazione degli anziani genitori.

È accaduto lunedì 14 ottobre. L’uomo, un 50enne in forte stato di agitazione, è stato individuato dagli agenti della Polfer all’interno dei locali del McDonald's. Gli operatori sono riusciti a instaurare un dialogo con l’uomo, a riportarlo alla calma e a convincerlo a farsi seguire nei Uffici di Polizia dove si è nuovamente innervosito. Successivamente è stato preso in cura dal personale medico del 118 e trasportato in ospedale per accertamenti. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Auto si schianta contro un muro: donna morta sul colpo

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

Torna su
TorinoToday è in caricamento