Dai domiciliari al carcere, 20enne scoperto a spasso da un cittadino

A Pont Canavese. Il giovane è stato inseguito e fermato dai militari

Immagine di repertorio

E’ finito in carcere un marocchino 20enne evaso dai domiciliari nella giornata di mercoledì 10 maggio a Pont Canavese. Qui i carabinieri sono intervenuti su segnalazione di un privato cittadino che ha notato la presenza di un individuo, col volto in parte travisato da un cappuccio, stazionare nei pressi del cimitero con fare sospetto per poi allontanarsi in direzione della Stazione Ferroviaria.

Giunti sul posto i militari lo hanno individuato, ma il giovane alla loro vista si è dato subito alla fuga. Prima si è nascosto in un capannone abbandonato e poi è salito sul tetto di un vagone in disuso.

Circondato dai carabinieri non ha potuto far altro che consegnarsi. E’ stato condotto in caserma dove è stato arrestato in flagranza di reato per evasione e successivamente per lui sono scattate le manette, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Ivrea, su richiesta della locale Procura.

Dopo le formalità di rito per il giovane si sono aperte le porte del carcere eporediese.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento