rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Mirafiori Nord

L'accusa di un ragazzo: "Picchiato dal poliziotto durante il controllo". Agente a processo

Lui è stato trasferito dopo l'accaduto ma nega tutto: "Si è opposto al controllo"

Un agente di polizia è stato rinviato a giudizio con l'accusa di lesioni aggravate, falso ideologico e abuso d'ufficio per avere malmenato un ragazzo all'epoca di 17 anni nel corso di un controllo avvenuto la sera dell'11 novembre 2020 nel quartiere Mirafiori Nord di Torino. Il giovane era scappato perché stava violando il coprifuoco e aveva paura di essere multato. Secondo l'accusa è stato minacciato e picchiato con calci e pugni, provocandogli una prognosi di 30 giorni. Dopo l'accaduto l'imputato, che lavorava alle volanti, è stato trasferito a Siena. Si è difeso sostenendo che sia stato il giovane il primo ad alzare le mani opponendo resistenza. Ieri, giovedì 10 febbraio 2022, il giudice per l'udienza preliminare non ha creduto a questa versione sostenendo che debba essere processato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'accusa di un ragazzo: "Picchiato dal poliziotto durante il controllo". Agente a processo

TorinoToday è in caricamento