rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Vallette / Via Pietro Cossa, 293

Il poliziotto senza green pass non può entrare negli uffici: a Torino sfuma l'arresto di un criminale

Si è rifiutato di compilare gli atti da casa

Un ubriaco stava danneggiando i monopattini parcheggiati in via Cossa a Torino quando un agente di polizia libero dal servizio lo ha sorpreso, qualificandosi. Il malvivente ha aggredito l'agente con calci e pugni scagliandogli contro sacchetti dei rifiuti per garantirsi la fuga, il poliziotto ha chiesto rinforzi che hanno consentito di bloccare il criminale.

Ci sarebbero stati tutti i presupposti per l'arresto ma alla fine l'agente è risultato senza green pass e quindi, non è potuto entrare in ufficio per compilare gli atti. Finale della storia: è stato sentito come semplice testimone dai colleghi e il criminale se ne è andato via con le proprie gambe con una semplice denuncia.

La vicenda risale a una sera di metà ottobre 2021. È stato lo stesso poliziotto no vax a rifiutare una procedura alternativa che gli era stata proposta, ritenendola assurda: andare a casa sua e compilare gli atti utilizzando il suo computer personale. Alla fine a guadagnarci è stato il criminale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il poliziotto senza green pass non può entrare negli uffici: a Torino sfuma l'arresto di un criminale

TorinoToday è in caricamento