Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Caselle Torinese

Passaporti falsificati, agente di Polizia di Caselle ai domiciliari

Le indagini sono condotte dalla Procura di Bergamo. L'agente di Polizia avrebbe ritoccato le date di ingresso nei passaporti. Il provvedimento ha stupito i colleghi

Un assistente di Polizia di 37 anni, impegnato tutti i giorni i a Caselle Torinese,  dalla mattinata di ieri si trova agli arresti domiciliari. A sua accusa ci sarebbero alcuni passaporti falsificati intestati ad extracomunitari, scoperti dalla Procura di Bergamo in seguito ad alcune indagini.

Non sono trapelati molti dettagli della vicenda. Non sembra comunque che quello per cui l'agente è stato accusato rientri in scenari criminali più ampi.

Quello che il poliziotto faceva era, ad esempio, postdatare le date di ingresso nei passaporti. In questo modo l'immigrato interessato poteva prolungare il suo soggiorno in Italia senza bisogno di dover riavviare le pratiche burocratiche e senza avere problemi di ogni genere. L'accusa nei confronti dell'agente di Caselle, residente a Torino, è di falso.

I colleghi del trentasettenne parlano di un uomo stimato e benvoluto e il provvedimento ha lasciato a molti di stucco. Le indagini ora proseguiranno, portate avanti sempre dalla Procura di Bergamo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaporti falsificati, agente di Polizia di Caselle ai domiciliari

TorinoToday è in caricamento