Polemica Amsterdam Chips, criticati gli slogan e anche gli odori

Dopo la polemica per lo slogan "oggi ve la diamo gratis", la consigliera del Pd Federica Scanderebech sottolinea nuovamente un problema più volte segnalato: quello degli odori. "Spero che quanto prima venga ripristinata la situazione iniziale"

Alla polemica delle consiglieri comunali e regionali del Movimento 5 Stelle per lo slogan scelto per la nuova apertura dell’Amsterdam Chips di Rivoli, si unisce la piddina Federica Scanderebech, la quale da tempo critica la nota catena, che conta diversi punti vendita nel capoluogo piemontese, per la presenza di odori infestanti che pervaderebbero le zone in cui sono sorti gli esercizi commerciali, l’ultimo dei quali nella centralissima piazza San Carlo.

“Sono state parecchie le segnalazioni dei cittadini che lamentano gli odori - dice -. La rimozione integrale e permanente del serramento di ingresso (caratteristica dei locali Amsterdam Chips, ndr) rappresenta una violazione di tutti i vincoli che tutelano le facciate del centro storico sia al livello di soprintendenza sia a livello comunale e questo avviene e continua ad avvenire in tutti i punti vendita aperti nelle zone auliche. Spero che quanto prima venga ripristinata la situazione iniziale che consentirebbe una minore emissione di fumi nei luoghi pubblici”.

Relativamente agli odori provenienti dall’attività, la consigliera Scanderebech sottolinea come sia già stato sentito il servizio Sian dell’Asl, il quale ha detto che dopo accertamenti sia l’Asl che l’Arpa hanno adottato un provvedimento con cui si intima di regolarizzare il sistema di evacuazione dei fumi. Entro la fine del mese di settembre devono essere presentate le certificazioni. “Non solo intraprendono campagne pubblicitarie di poco spessore - aggiunge Scanderebech -, ma sono anche poco attenti al rispetto delle norme in vigore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento