Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

La neve in montagna resta un miraggio, record negativo degli ultimi 90 anni

Sotto i 2.500 metri non c'è traccia di nevicate. Ma la situazione - secondo i tecnici dell'Arpa - potrebbe cambiare nei prossimi giorni

Sulle montagne piemontesi c’è pochissima neve: al massimo 30 centimetri a nord alla quota di 2mila metri, 55 cm a 2.500 metri. Le precipitazioni "hanno contribuito a migliorare l'estetica del paesaggio alpino, anche se al momento gli apporti non modificano significativamente la situazione generale dell'innevamento", riassume l'Arpa che, tuttavia, prevede nevicate nei prossimi giorni: dai 1.300 metri domani, mentre tra venerdì la quota dovrebbe scendere a 1.000 a nord, 1.500 a ovest.

Il dossier su novembre-dicembre elaborato dall'Agenzia regionale per la protezione ambientale conferma il record negativo di neve, negli ultimi 90 anni: non ce n'era traccia sotto i 2.500 metri e in 60 giorni si sono avute solo nevicate sporadiche di 5 centimetri. Ma già nel '96 e nel 2003 l'inverno era partito male, come nell'81, nel '59 e nel '60.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La neve in montagna resta un miraggio, record negativo degli ultimi 90 anni

TorinoToday è in caricamento