Pretendeva il pizzo dalle prostitute del Canavese, arrestata 29enne

E' stata denunciata da una prostituta e colta in flagrante dai Carabinieri della compagnia di Chivasso. Lei, rumena come le ragazze a cui chiedeva il pizzo ogni mese, è stata arrestata

Una ragazza romena di 29 anni costringeva le prostitute sue connazionali a consegnarle 100 euro al mese per potere "lavorare" sulla provinciale San Benigno-San Giusto, nel basso Canavese. Una prostituta l'ha denunciata ai Carabinieri della compagnia di Chivasso, i quali l'hanno sorpresa a incassare il denaro. Ora la ragazza è accusata di sfruttamento della prostituzione ed estorsione, cosa per cui era stata arrestata già in passato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Luigi, l'uomo che da Torino andò in Brasile, diventando il maggior produttore mondiale di panettoni

  • Coronavirus, il conduttore torinese a Verissimo: "Un medico mi disse che era solo un'influenza"

  • A 11 anni si allontana per non sentire litigare i genitori, dopo 10 km chiede aiuto a una guardia giurata

  • Morto in casa da due giorni: il fratello dà l'allarme, quando aprono la porta è troppo tardi

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • Va in giro nudo, fermando le auto e buttando a terra l'immondizia: fermato dai carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento