menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

 La pizza “ben cotta” costa un euro in più, ma è colpa della fatturazione elettronica

I clienti se ne sono accorti solo grazie allo scontrino  

La fatturazione elettronica, la grande novità di questo 2019, miete le prime vittime. Perché i software, installati nei diversi esercizi commerciali, qualche problema lo stanno creando. Ne sa qualcosa una famiglia che, domenica scorsa, 27 gennaio 2019, è andata a mangiare la pizza in un locale del centro storico di Venaria. 

Dopo aver cenato ed essere tornati a casa, per un fatidico caso hanno riguardato con attenzione lo scontrino emesso dal ristorante.
E tra le diverse voci, si sono imbattuti e rimasti particolarmente colpiti da quella che recitava, testualmente: “ben cotta”. E, accanto alla stessa, un prezzo: 1 euro.

“Abbiamo mangiato una semplice pizza, con la semplice richiesta di averle ben cotte. Dopo aver pagato ed essere tornati a casa, guardando lo scontrino ci siamo accorti di questo aggravio di un euro per ogni pizza. Ci sembra esagerato”. 

Ma sono i titolari del ristorante, da noi contattati, a chiarire “l’arcano”: “Il software installato di recente ci sta creando alcuni problemi che sono in fase di risoluzione. Se lo avessero notato subito, avrei risarcito immediatamente della cifra supplementare. Ma siamo pronti a farlo in qualsiasi momento. E’ palese che sia un errore non voluto, di cui però ci scusiamo lo stesso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento