Cronaca Vallette / Corso Novara

Scalo Vanchiglia nel caos, nel mercatino spuntano le pistole

Domenica di fuoco nel mercatino del libero scambio di Scalo Vanchiglia. Un residente ha fotografato delle armi ed è nata subito la polemica

Tra i coltelli, i cellulari e le cesoie ecco spuntare delle pistole. E’ bufera intorno allo scalo Vanchiglia di corso Novara, da qualche tempo casa per gli ormai ex abusivi di Porta Palazzo. Un cittadino che domenica si è recato a passeggio tra i venditori occasionali è riuscito a immortalare quattro armi, buttate a terra su un lenzuolo insieme a molti altri oggetti. Ma la foto ha fatto il giro del mondo. “Possibile che vengano vendute armi in un mercato di libero scambio?”. La domanda, effettivamente, sorge spontanea.

Secondo il regolamento 316 della città di Torino gli operatori ammessi a partecipare alla manifestazione non potrebbero vendere oggetti non usati, generi alimentari ma anche oggetti da punta o da taglio. Il tutto in un momento in cui residenti e commercianti sembrano divisi sulla questione. C’è chi è preoccupato e chi sta facendo affari d’oro.

Di recente si è anche svolta la terza commissione convocata dalla Circoscrizione 7 per aggiornare la situazione rispetto al fenomeno del libero scambio e per dare riscontro delle azioni messe in campo dalla Città per riportare sotto controllo una situazione critica, dal punto di vista sociale e dell’ordine pubblico. Gli assessori Tedesco e Mangone hanno ripercorso le tappe del lavoro svolto negli ultimi mesi. L’idea è quella di spostare nello Scalo anche l’area di libero scambio che si svolge il sabato su Canale Molassi e liberare il parcheggio di San Pietro in Vincoli dalla presenza degli abusivi.

“La Circoscrizione e la Città stanno facendo squadra per risolvere le criticità del libero scambio ed i risultati si vedono” hanno dichiarato il presidente Durante e la Coordinatrice al Commercio Valentina Cremonini. Tuttavia sulla questione pistole e sull’abusivismo che anche ieri imperversava a Porta Palazzo -  approfittando di un lunedì di festa – si sono espressi il capogruppo di FdI in Comune di Torino Maurizio Marrone, già autore di un corposo dossier, e la consigliera di FdI della Sette Patrizia Alessi. “Il Comune sta facendo un gran pasticcio – dichiarano Marrone e Alessi -. Gli abusivi fanno quello che vogliono anche nello Scalo, non stiamo assolutamente risolvendo il problema”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scalo Vanchiglia nel caos, nel mercatino spuntano le pistole

TorinoToday è in caricamento