Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Viale Maina

Estrae una pistola da softair per minacciare il fratello di un debitore, denunciato

E' avvenuto vicino all'ufficio postale di La Loggia. L'uomo, un 24enne ai domiciliari, era poi andato a fare la spesa al supermercato

Il parcheggio del centro commerciale Il Gigante di La Loggia, dove sono intervenuti i carabinieri

Ha estratto una pistola da softair per minacciare il fratello di un suo debitore, che gli deve 360 euro.

E' avvenuto venerdì 3 febbraio 2017 vicino all'ufficio postale di La Loggia, in via Maina. Qui sono intervenuti i carabinieri, che però non hanno trovato l'autore del gesto, un albanese di 24 anni residente in provincia di Cuneo che, tra l'altro, avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari o sul posto di lavoro a Torino, dove il giudice gli aveva consentito di recarsi.

L'uomo, poco dopo avere messo in atto la minaccia, era andato tranquillamente a fare la spesa nel centro commerciale Il Gigante, sulla statale 20. I militari dell'Arma hanno rintracciato la sua vettura, una Bmw, e lo hanno atteso finché è uscito con le borse. Una volta aperto il veicolo è spuntata, nascosta sotto un sedile, anche la pistola.

Per l'albanese è scattata così una denuncia per minaccia aggravata, con la proposta di revoca degli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estrae una pistola da softair per minacciare il fratello di un debitore, denunciato

TorinoToday è in caricamento