Armato di pistola (a salve), spaventa e mette in fuga i clienti del bar poi insulta e minaccia i poliziotti

Arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento e denunciato in stato di libertà per procurato allarme

Immagine di repertorio

Un gruppo di persone attraversa la strada, ma una di queste ha una pistola in mano. Ad accorgersi dell’arma sono gli agenti del Commissariato Barriera Milano mentre transitano in corso Palermo all’altezza di corso Novara, poco dopo la mezzanotte di venerdì 28 febbraio.

Alla vista dei poliziotti il gruppo si disperde, ma gli agenti si dirigono verso il giovane armato e lo bloccano. Il ragazzo, un cittadino marocchino di 19 anni, prima di essere fermato cede l’arma, poi risultata una pistola a salve sprovvista di cartucce e priva di tappo rosso, a una ragazza minorenne del gruppo che poi la consegna agli agenti.

Il 19enne, invece, si mostra insofferente al controllo in strada e negli uffici del commissariato dove, verosimilmente per gli effetti dell’alcol, continua con il suo atteggiamento molesto minacciando e insultando i poliziotti e rompendo una sedia.

Gli agenti appurano che, poco prima, il giovane e i suoi amici avevano tentato di entrare in un bar della zona. La cosa, però, alla luce del suo stato alterato e molesto gli era stata impedita e lui quindi aveva estratto e mostrato l’arma ai presenti prima di allontanarsi dal locale. Il gesto, però, aveva fatto provocato anche il fuggi fuggi generale dei clienti.
 
Alla fine il 19enne è stato arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. È stato inoltre denunciato in stato di libertà per procurato allarme, avendo messo in fuga gli avventori del bar dopo aver estratto la pistola, oltre che per le minacce al titolare del bar e le frasi oltraggiose agli agenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A margine dell’intervento è stato denunciato in stato di libertà un altro membro del gruppo, un cittadino marocchino di 20 anni, per resistenza a pubblico ufficiale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento