Cronaca Aurora / Lungo Dora Napoli

Pedalare sotto la Mole: Lungo Dora, slalom tra i pedoni

Abbiamo pedalato per Torino al fine di scoprire i problemi delle piste ciclabili della città. Sul Lungo Dora troviamo un percorso in condizioni migliori rispetto ad altri, ma con alcune criticità

A cosa serve una ciclabile se viene utilizzata principalmente dai pedoni? Sul Lungo Dora il passeggio delle persone sulla pista riservata alle bici è la normalità: sarà che le piante consentono di camminare all'ombra, sarà che si può procedere su un percorso più largo rispetto al marciapiede; ma la realtà è che sul Lungo Dora spesso i pedoni sono i veri proprietari della pista ciclabile (caso non unico in Torino, in quanto si tratta di un malcostume diffuso).

ciclabile lungo dora napoli-2
Non si tratta dell'unico problema: in alcuni casi il percorso si restringe pericolosamente, senza contare il rischio di attraversare alcuni incroci. Per non dire che raggiungere l'inizio della pista, in corso Principe Oddone, è praticamente impossibile, a causa del traffico che paralizza da anni il corso. A ciò si aggiunga anche la scarsa manutenzione dei parapetti sulla Dora, che in alcuni casi sono crollati (da mesi).

"Pedalo spesso sul Lungo Dora - spiega Tommaso S. - un altro problema è la sporcizia: spesso si trovano bottiglie, lattine o veri e propri mucchi di rifiuti ammassati a bordo della pista, con pericoli facili da immaginare".

ciclabile lungo dora napoli (3)-2
"Come tutti i lungo fiumi - spiega Fabio Zanchetta, presidente di Bike Pride - risente meno dei gravi difetti delle altre ciclabili. A volte i pedoni ci passeggiano ma non è un problema irrisolvibile. Purtroppo ci sono alcuni tratti che si chiudono in strettoie improponibili (dopo il ponte del Sermig). Qui l'amministrazione avrebbe dovuto avere il coraggio di allargarla togliendo qualche posto auto.
Su Lungo Dora Siena ci siamo già scontrati: perché rifare gli stessi errori del passato ancora oggi? La ciclabile è di nuovo sul marciapiede, per amore di chi, anche legittimamente, si lamenta dei ciclisti. Ma pensarci prima?".

© Riproduzione riservata

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedalare sotto la Mole: Lungo Dora, slalom tra i pedoni

TorinoToday è in caricamento