Il piromane colpisce ancora, altre due auto bruciate a Borgo Vittoria

Nei giorni scorsi i vigili del fuoco sono intervenuti in via Cardinal Massaia a causa di un rogo che ha colpito due auto. Intanto i roghi in città continuano ad aumentare

Due auto che bruciano, le fiamme che si alzano al cielo e l’intervento dei vigili del fuoco. Nel quartiere Borgo Vittoria è caccia al piromane che ha incendiato altri veicoli in via Cardinal Massaia, nei pressi dei giardinetti di via Vibò. A dare l’allarme sono stati alcuni residenti, svegliati di prima mattina dalla forte puzza di bruciato e dalle sirene delle volanti. Ai pompieri il compito di spegnere le fiamme ed evitare ulteriori danni ad altri veicoli in sosta. O magari ai bidoni o alle vetrine degli esercizi commerciali.

Un incendio che richiama alla mente quello di due mesi fa quando i residenti di via Coppino si svegliarono avvolti in un incubo. Con quattro auto bruciate e ridotti in cenere: una Lancia Y, una Fiat Punto, una Fiat Bravo e una Toyota Corolla. Auto parcheggiate una vicina all’altra. E ad appena un isolato di distanza la stessa sorte toccò un’altra Fiat Bravo situata davanti al civico 35 di via Campiglia.

“Erano mesi che qualcuno non veniva qua a bruciare le auto. Viviamo di nuovo nella paura, non è possibile andare avanti così” si sfoga un passante. Ma quello di via Cardinal Massaia, come raccontato in precedenza, è solo l’ultimo di una lunga serie di episodi sospetti. A febbraio cinque auto distrutte dalle fiamme hanno scatenato rabbia e indignazione dalle parti di via San Giorgio Canavese, a due passi da corso Francia e da Grugliasco. E tra i quartieri più colpiti figura anche Vanchiglietta con sei auto date alle fiamme, considerando i raid di via Oslavia e via Cadore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Secondo noi – racconta Luca, un pensionato del borgo - c’è qualcuno che si diverte a bruciare le auto”. Nel calderone vanno segnalate anche i roghi di corso Agnelli, via Volpiano, corso Giulio Cesare – nei pressi del parco Stura e strada della Barberina dove i vigili hanno trovato un camion rubato ed incendiato, appartenente ad una residente di zona Parella. Oltre ad otto bidoncini e raccoglitori bruciati. Cinque nei cortili delle case popolari di via Moncrivello, due in via Volpiano e uno in via Donato Bachi, in zona Mirafiori Sud.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento