Cronaca Centro / Via Vittorio Alfieri, 10

Salvati i pipistrelli chiusi nel controsoffitto delle Poste centrali

Cinquanta animaletti erano entrati nella controsoffittatura della sede delle poste di Via Alfieri. I dipendenti, preoccupati per la loro sorte, hanno chiamato il pronto intervento che li ha tirati fuori a piccoli gruppi

 

Erano in trappola nel controsoffitto di un corridoio dell'ufficio centrale delle Poste, in via Alfieri a Torino, quando sono stati salvati dall'intervento del Servizio tutela Flora e Fauna della Provincia, chiamato dagli stessi impiegati, preoccupati dalla sorte dei piccoli mammiferi, molti con i propri piccoli accanto.
 
I cinquanta pipistrelli avevano cercato rifugio nel palazzo, trovando poi sbarrate le vie d'uscita, e sono così potuti ritornare alla propria vita normale, rimossi uno ad uno dalle guardie zoofile con interventi mirati. E' l'epilogo felice di una storia che, a quanto riferisce la Provincia di Torino, cui compete il servizio di Pronto intervento per questi animali, accade piuttosto comunemente.
 
I pipistrelli sono un gruppo zoologico estremamente importante sotto il profilo della biodiversità, ma anche uno dei più minacciati, anche dall'ignoranza delle persone. Sono severamente tutelati da leggi nazionali, regionali e da una Direttiva dell'Unione Europea. Non molti sanno, probabilmente, che, oltre al divieto di ucciderli , catturarli e commerciarli, non si possono disturbare in particolare durante le fasi riproduttive.
 
(ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvati i pipistrelli chiusi nel controsoffitto delle Poste centrali

TorinoToday è in caricamento