Assalto al bus dei tifosi del Toro: preso a sassate dagli ultras del Bologna

Problemi anche all'arrivo a Roma

immagine di repertorio

Un bus di tifosi del Torino, in viaggio verso Roma per la trasferta contro la Lazio, è stato aggredito da un gruppo di ultrà del Bologna, anch'essi diretti in trasferta, a Napoli, nell'area servizio Chianti Est, a Bagno a Ripoli in provincia di Firenze, nella mattinata di oggi, sabato 28 dicembre 2018.

Il veicolo è stato preso a pietrate riportando danni ai finestrini. Nessuno, fortunatamente, è rimasto ferito.

All’arrivo della polizia gli ultrà rossoblù sono fuggiti e hanno fatto perdere le loro tracce. I vetri rotti sono stati sostituiti con cartoni e in questo modo i supporters granata hanno potuto raggiungere lo stadio olimpico di Roma non senza altre difficoltà: all'arrivo nella capitale, tutte le persone a bordo sono state controllate e identificate dalla Digos locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul caso è intervenuto il ministro dell’interno, Matteo Salvini, con un post su Twitter: "Cominciamo col tenere in galera questi deficienti, che non dovranno mai più mettere piede in uno stadio finché campano. Un vero tifoso non lancia sassi né usa coltelli, tolleranza zero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

  • Mezzi pubblici: quattro ore di sciopero in arrivo, disagi per gli utenti

  • Auto contro moto sull'ex statale: morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento