Cronaca

Turismo in Piemonte 2014, i visitatori stranieri crescono più che in Italia

I turisti che vengono da altri paesi sono aumentati del 5,4%: in testa la Germania con oltre un milione di presenze ma è in vertiginosa crescita il mercato cinese

E' un settore sano, in Piemonte, quello del turismo. E parla sempre più straniero: se a livello nazionale infatti, i turisti dall’estero si confermano sostanzialmente stabili, nella nostra regione registrano invece una crescita del 5,4%. Nel 2014 il turismo in Piemonte ha superato i 13 milioni di pernottamenti che corrispondono ad una crescita del 3% sull’anno precedente e del 30% nell’ultimo decennio.

I pernottamenti di chi arriva da altri paesi sono più di 5,1 milioni, con una quota di mercato che sfiora il 40%: in testa si conferma la Germania, con oltre 1,2 milioni di presenze e arrivi in crescita del 3,3%, a quota 332 mila. Seguono BeNeLux con 707 mila pernottamenti, Francia con 585 mila e Regno Unito con 469 mila.

Dando uno sguardo oltreoceano, tocca quota +16% il turismo dagli Usa ma i numeri indicano che il mercato su cui bisogna puntare è quello cinese. Nel 2014 si sono registrate una crescita del 37% e di oltre 57 mila notti trascorse in Piemonte: un dato questo particolarmente interessante dal punto di vista della ricaduta commerciale. Oggi infatti, i turisti cinesi
sono i top spender dello shopping italiano, con uno scontrino medio di 895 euro.

Tra le mete che prediligono in Piemonte ci sono Torino, la provincia di Alessandria e le colline di Langhe e Roero ma i numeri sono positivi anche nel resto del territorio regionale.

Nel 2014 torna a crescere anche l’Aeroporto di Torino che ha chiuso l’anno con 3.431.986 passeggeri ed un incremento del
+8,6 %. A trainare il dato più che positivo, il numero dei passeggeri dei voli di linea internazionali: +18,1%. A fare da traino, nel suo piccolo, anche la montagna che conferma ottimi risultati, crescendo sia in inverno - +13% e oltre 1,6 milioni di presenze - che in estate: +1% e oltre 1,5 milioni di visitatori. Ma le colline Unesco e il prodotto enogastronomico non sono tanto da meno e si confermano una meta sempre più internazionale con un incremento generale degli arrivi del 2% circa.

E analizzando l’andamento delle singole Agenzie Turistiche Locali, al primo posto per numero totale di turisti si conferma Torino con la sua provincia, in crescita del 6% sia sul fronte degli arrivi - quasi 2,2 milioni - che dei pernottamenti, circa 6,3 milioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo in Piemonte 2014, i visitatori stranieri crescono più che in Italia

TorinoToday è in caricamento