Cronaca

Tangenti, operazione della Finanza: sette arresti nella sanità

Operazione delle Fiamme Gialle in Piemonte. Si procede per corruzione e turbativa d'asta. Tra gli arrestati anche i sindaci di Carignano e Cavagnolo. Avviso di garanzia per l'assessore Caterina Ferrero (Pdl)

La Guardia di Finanza di Torino sta eseguendo sette ordinanze di custodia cautelare nell'ambito di un'inchiesta per corruzione e turbativa d'asta nel settore della sanità regionale. Fra le persone arrestate - da quanto si è saputo finora da fonti vicine all'inchiesta - vi sono anche due sindaci di comuni piemontesi. Cinque ordinanze sono per la custodia in carcere; due agli arresti domiciliari.

Le stesse Fiamme Gialle stanno eseguendo controlli e acquisendo atti negli uffici dell'assessorato alla Sanità della Regione Piemonte. L'inchiesta è coordinata dalla Procura della Repubblica di Torino. Un avviso di garanzia all'assessore regionale alla sanità del Piemonte, Caterina Ferrero (Pdl), è stato notificato questa mattina. Si procede per turbativa d'asta.

Agli arresti domiciliari sono finiti Luciano Platter e Marco Cossolo, presidente e segretario di Federfarma Piemonte (Cossolo è anche sindaco di Carignano, un paese della seconda cintura di Torino). Gli ordini di custodia cautelare in carcere riguardano gli imprenditori Piero Garbarino, Marco Mozzati, V. P., Pierluigi Camerlengo e il sindaco di Cavagnolo (Torino), Franco Sampò.
 

Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenti, operazione della Finanza: sette arresti nella sanità

TorinoToday è in caricamento