Cronaca Centro / Via Po

Ragazzo picchiato selvaggiamente nella notte: "Mi hanno chiesto una sigaretta, poi le botte"

Poi è riuscito a scappare

immagine di repertorio

Un violinista venezuelano di 25 anni, studente del conservatorio cittadino, è stato picchiato selvaggiamente nella notte di domenica 20 settembre 2020 in via Po a Torino. Si era appena esibito in un locale del centro cittadino.

"Un ragazzo - ha raccontato nella denuncia presentata al commissariato Mirafiori, dove risiede -, mi ha chiesto se avessi una sigaretta. Quando ho detto loro che non potevo aiutarlo mi ha colpito ripetutamente. In suo aiuto sono arrivati altri ragazzi, una quindicina, che mi hanno massacrato a calci e pugni. Uno di loro mi ha colpito anche con un manganello telescopico".

L'incubo è finito quando il giovane è riuscito a divincolarsi e a raggiungere la casa di un amico, che lo ha ospitato per la notte e lo ha accompagnato all'ospedale Mauriziano. Per il momento l'aggressione resta senza un perché. Le indagini sono di competenza del commissariato Centro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo picchiato selvaggiamente nella notte: "Mi hanno chiesto una sigaretta, poi le botte"

TorinoToday è in caricamento