Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Vittorio Emanuele II

Lega l'anziana zia al letto, la picchia e la colpisce con un crocifisso: arrestato

A Cirié. "Doveva essere purificata", si è giustificato l'uomo con i carabinieri. L'anziana è grave

Ha legato la zia 87enne al letto con la cinghia, poi l'ha malmenata e infine l'ha colpita al volto con un crocifisso.

E' accaduto a Cirié, in via Vittorio Emanuele II, alla mezzanotte di ieri sera, mercoledì 21 settembre.

"Doveva essere purificata, doveva essere esorcizzata", ha detto Domenico Baudino, geometra di 63 anni, ai carabinieri che lo hanno arrestato per sequestro di persona e tentato omicidio.

La pensionata è ricoverata all’ospedale cittadino: le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita.

In carcere l'uomo sarà comunque sottoposto ad accertamenti psichiatrici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega l'anziana zia al letto, la picchia e la colpisce con un crocifisso: arrestato

TorinoToday è in caricamento