Picchia la madre e la sorella che cercano di dividerlo dal padre: arrestato

Aveva minacciato di dare fuoco alla casa

immagine di repertorio

Durante un litigio con il padre ha picchiato la madre e la sorella che erano intervenute per dividerli, poi è fuggito. Per l'episodio, avvenuto lo scorso 30 aprile 2018, i carabinieri hanno arrestato un 24enne italiano residente a Salassa, accusato di lesioni personali. La madre è stata medicata all'ospedale di Cuorgné, dove è stata poi dimessa con una prognosi di sei giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gip del tribunale di Ivrea che ha convalidato l'arresto ha anche disposto la custodia cautelare in carcere, proprio in considerazione dell'indole violenta del ragazzo. Poco prima del pestaggio, tra l'altro, lui aveva minacciato di dare fuoco all'abitazione con una bombola a gas.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • La denuncia: "Aggredito dal vigilante del supermercato perché mi sono abbassato la mascherina"

  • Cammina sulle auto parcheggiate, poi si lancia su una e le sfonda il parabrezza: arrestato

  • Moto cade in tangenziale: centauro grave in ospedale

  • Elezioni 2020, in 23 comuni del Torinese i cittadini sceglieranno il sindaco e il consiglio comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento