Anche a Pianezza il baratto amministrativo

Buonasera, trasmetto comunicato stampa riguardante il "Baratto amministrativo " Cordiali SalutiMario Perino(consigliere comunale e capogruppo M5S Pianezza)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Il 9 ottobre, in Consiglio comunale, si discuterà anche di riscossione coattiva delle entrate tributarie. Un argomento che fa rabbrividire, soprattutto di questi tempi con una crisi economica fiacca che mette sempre più in difficoltà molte persone. Una crisi che pare non voglia conoscere fine, anche se qualcuno accenna a deboli segnali di ripresa. Come si sa, però, la speranza è l'ultima a morire ma anche la prima ad illudere. Proprio per quest’ultimo motivo, il consigliere comunale Mario Perino del M5S nel prossimo Consiglio comunale chiederà al sindaco Antonio Castello di guardare con maggiore attenzione chi riversa in serie difficoltà economiche. E lo farà chiedendo di approvare il ‘Baratto Amministrativo’.

Come previsto nell’art. 24 della legge n.164 del 2014: Misure di agevolazioni della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio, che disciplina la possibilità per i Comuni di deliberare riduzioni o esenzioni di tributi a fronte di interventi per la riqualificazione del territorio, da parte di cittadini singoli o associati. “E gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzabili e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano. Sarebbe un chiaro segnale di vicinanza dell’Amministrazione ai problemi di tutta la cittadinanza”; spiega Mario Perino, Consigliere comunale del M5S.

Un sostegno economico rivolto esclusivamente ai cittadini che versano in condizioni di disagio tali da impedire loro di far fronte ai bisogni fondamentali. Una fattiva collaborazione tra Amministrazione e cittadini che rappresenterebbe un incentivo a diffondere maggiore senso civico e di appartenenza, fornendo esempio di vicinanza delle Istituzioni alle problematiche quotidiane degli abitanti del territorio. “Sono interventi che pur rientrando nella legge, rappresenterebbero per il Comune di Pianezza un’occasione per i contribuenti in difficoltà di assolvere ai propri doveri e la possibilità di usufruire di una ‘nuova’ forza lavoro, visto che a oggi le assunzioni risultano essere bloccate e i tagli nella gestione amministrativa risultano essere sempre più ingenti. Con il sistema del ‘Baratto Amministrativo’, si eviterebbero i costi relativi per il recupero coatto dei tributi; prosegue Perino.

E precisamente, il 9 ottobre Perino chiederà al Sindaco di definire un Regolamento Comunale che introduca il ‘Baratto Amministrativo’, che preveda, in relazione al tipo di interventi, delle riduzioni o esenzioni da tributi inerenti il tipo di attività svolta (finalizzata a cura e rigenerazione dei beni comunali, riqualificazione, tutela e valorizzazione del territorio) recependole con norma specifica nei regolamenti applicativi dei tributi, “al fine di permettere ai cittadini che si trovino in condizioni di grave difficoltà economica e/o lavorativa di usufruire di tale opportunità e, infine, di dare idonea pubblicità all’iniziativa”; chiosa Perino.  

Torna su
TorinoToday è in caricamento