menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una petizione per dire no allo zoo: "Il parco Michelotti va restituito ai cittadini"

L'amministrazione ha concesso l'area in questione a Zoom, la società che gestisce già il parco di Cumiana

Sono 429 le firme raccolte e presentate in Consiglio comunale, contro l'apertura del "bioparco" nell'area di parco Michelotti, provando a impedire ogni possibilità di ripetere un'esperienza su modello del vecchio zoo, chiuso nel 1987. Nel dicembre 2015, l'amministrazione Fassino assegnò provvisoriamente l'area del parco a Zoom, la stessa società che gestisce il bioparco di Cumiana e nel giugno 2016, a pochi giorni dalla vittoria al ballottaggio di Chiara Appendino, la nuova giunta ha deciso di proseguire con il progetto.

Le associazioni ambientaliste e animaliste, tra proteste, assemblee, manifestazioni e addirittura con un ricorso al Tar, hanno provato a opporsi al progetto segnalando i profili di illegittimità riscontrati nella procedura. Ricorso che non è stato accolto e al quale è seguito quello in appello al Consiglio di Stato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento