menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una sfilza di petardi lungo le strade

Una sfilza di petardi lungo le strade

Strade invase dai botti di Capodanno, in pochi hanno rispettato le ordinanze

Nonostante siano trascorsi quattro giorni dall’ultimo dell’anno i marciapiedi continuano ad assomigliare a dei campi di battaglia

Agli angoli delle strade e nelle vicinanze dei bidoni si possono trovare decine e decine di carcasse di petardi.

Nonostante siano trascorsi quattro giorni dall’ultimo dell’anno i marciapiedi continuano ad assomigliare sempre più a dei campi di battaglia.

Come all’altezza di via Fossata e via Breglio dove, vicino alla stazione, si possono ancora osservare i resti dei botti esplosi la notte del 31 dicembre.

Stessa situazione in molte vie dei quartieri Aurora e Barriera dove nessuno è ancora passato a pulire. “Mi chiedo quanto tempo ci voglia per levare questi petardi – si chiede il capogruppo di Fdi della circoscrizione Sette, Patrizia Alessi -. Eppure dal giorno di capodanno è quasi passata una settimana. Sono anni che il Comune perde il controllo del proprio territorio a Capodanno: un fenomeno che cresce di pari passo con il disimpegno dell’amministrazione verso i festeggiamenti natalizi organizzati.

Ma nonostante il divieto i botti si sono visti e sentiti in tutta Torino. Per non parlare dei banchetti abusivi di via Roma, via Garibaldi e Porta Palazzo. “A cosa serve scrivere i regolamenti se poi non si attuano? - si chiede ancora Alessi -. L'anno scorso sul territorio della Circoscrizione 7 non ci sono state multe, nonostante gli innumerevoli botti esplosi. Chiederò conto anche quest'anno con un'Interpellanza al consiglio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento