menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Pestaggio selvaggio nella stazione ferroviaria, capostazione eroe mette in fuga l'aggressore

Uomo arrestato per tentato omicidio

Un capostazione eroe ha interrotto una brutale aggressione nella serata di ieri, giovedì 13 luglio 2018, alla stazione ferroviaria di Pinerolo.

Poco dopo le 21,30 un italiano di 35 anni residente a Perosa Argentina è stato inseguito prima in strada e poi nei locali delle Ferrovie da un brasiliano di 37 anni residente a Pinerolo in evidente stato di ubriachezza, che lo aveva preso di mira senza alcun motivo. E' stato raggiunto e picchiato a sangue con calci e pugni proprio all'interno dell'ufficio del ferroviere.

Il capostazione ha implorato l'uomo di lasciarlo stare, poi è intervenuto in prima persona ed è stato raggiunto a sua volta da alcuni pugni. L'aggressore è poi scappato facendo perdere le sue tracce.

Dopo circa un’ora il brasiliano ubriaco è ricomparso aggredendo con due pugni al volto un altro passante, un italiano di 50 anni di Piscina, che stava passeggiando con la propria compagna davanti al Museo della Cavalleria. Anche in questo caso l’aggressore si è dato alla fuga grazie all’intervento di altri passanti che lo hanno spinto lontano dalla vittima.

I carabinieri della compagnia di Pinerolo (nucleo radiomobile e stazione di Bricherasio) erano già in zona in quanto precedentemente allertati per l'aggressione in stazione. Dopo pochi minuti, grazie alla descrizione fornita dalle vittime, sono riusciti a identificare il fuggitivo che è stato poco dopo individuato nascosto al buio all’interno di un arbusto di piazza Garibaldi.

La vittima dell’aggressione all’interno dell’ufficio del capostazione è attualmente ricoverata presso l’ospedale di Pinerolo in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. Il capostazione e l’altro passante, invece, hanno riportato lievi lesioni.

Il brasiliano ubriaco è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e lesioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento