Dopo la lite raggiunge la convivente a casa dei nonni, sfonda la porta e danneggia le auto

La coppia abita a Robassomero, lei era fuggita a Barriera di Milano. Per il 26enne, trovato ubriaco, le accuse sono molte

immagine di repertorio

Dopo una lite con la convivente per cui lei era andata via di casa l'ha raggiunta dai suoi nonni e ha sfondato la porta dell'abitazione dove si era rifugiata. Al rifiuto della donna, lui è salito sulla sua auto e ha speronato le auto dei parenti e, tornato a casa, si è accanito contro il motorino della donna.

L'episodio è avvenuto venerdì 6 gennaio e si è concluso con l'arresto dell'uomo, un italiano di 26 anni residente a Robassomero, dove il giorno prima era avvenuto il litigio.

I carabinieri della compagnia di Venaria Reale, che sono intervenuti a Torino nel quartiere Barriera di Milano e poi anche nel paese di residenza della coppia, lo accusano di danneggiamento, maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e guida in stato di ebbrezza. Quando i militari dell'Arma sono intervenuti lui era completamente ubriaco. Gli è stata ritirata anche la patente.

Una volta arrestato, la donna ha raccontato che i maltrattamenti andavano avanti da due anni e mezzo e che non erano mancati, da parte dell'uomo, pedinamenti e ripetute telefonate.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento