rotate-mobile
Cronaca

Strisce blu: meno permessi per residenti e in aumento quelli a tariffa agevolata

Presentando la dichiarazione Isee

Diminuiscono i permessi concessi ai residenti per la sosta sulle strisce blu ma sale il numero di chi, presentando la dichiarazione Isee, può usufruire della tariffa agevolata a 10 euro. Confrontando i dati relativi al periodo tra il mese di maggio, quando sono entrate in vigore le nuove tariffe, e settembre di quest’anno, con quelli dello stesso arco di tempo dell’anno scorso, si nota come il totale dei permessi per la sosta sia sceso da 20mila 500 a 13mila 200 con un decremento del 36 per cento.

Sono aumentati invece da 449 a 963, con un incremento del 114 per cento, le richieste dei titolari di un’ Isee non superiore ai 12mila euro ai quali è stato applicato l’importo più basso. “Le nuove tariffe – spiega Maria Lapietra, assessora alla Viabilità e ai Trasporti – hanno convinto chi era proprietario di un garage a utilizzarlo senza lasciare la propria auto in strada, mentre chi dispone di un reddito basso, debitamente informato, addirittura ha potuto pagare meno degli anni passati”.

“Credo altresì che occorra anche evidenziare – conclude Maria Lapietra - come la rimodulazione della tariffe relative ai permessi sosta residenti nelle aree con strisce blu non sia stata un'operazione esclusivamente di carattere finanziario, ma anche una scelta dettata da una diversa visione della città. Visione che punta a ridurre le auto in strada per lasciare più spazio ai cittadini e a fornire una tariffa più equa e commisurata alle possibilità dei torinesi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce blu: meno permessi per residenti e in aumento quelli a tariffa agevolata

TorinoToday è in caricamento