Penicillina oltre i limiti nel latte, denunciato imprenditore agricolo

Pare che il titolare del'azienda non abbia rispettato il dovuto periodo di sospensione nella produzione del latte quando al bovino vengono somministrati antibiotici in caso di patologie

Nel latte una quantità di penicillina superiore ai limiti consentiti dalla legge. E' questo il responso che arriva dalle analisi effettuate dall'Asl To5 sul latte prodotto da un azienda agricola di Pancalieri, nel torinese, dopo le segnalazioni effettuate da uno stabilimento di Melzo (Mi).

Secondo le analisi dell'Asl nel latte era presente una quantita' di 6,45 microgrammi per chilogrammo di pennicillina, superiore al limite di 4 microgrammi per chilo consentiti.

Il pubblico ministero Raffaele Guariniello ha aperto un'inchiesta ed iscritto nel registro degli indagati il titolare dell'azienda agricola, denunciandolo per violazione della legge sugli alimenti.

Al responsabile, per altro, toccherà anche il pagamento di consistenti sanzioni amministrative. Pare, infatti, che il soggetto non abbia rispettato il dovuto periodo di sospensione nella produzione del latte quando al bovino vengono somministrati antibiotici in caso di patologie.

Nel mirino anche le altre aziende della zona, nelle quali verranno effettuati ulteriori controlli a campione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento