Sotto il segno dell’amatriciana, Torino dà una “scossa” alla vita

La città si è mobilitata per i terremotati del centro Italia, presente anche il sindaco Chiara Appendino

Cristina Torti Photo

Tanti, tantissimi piatti di pasta all’amatriciana ad offerta libera. E’ quanto distribuisce in queste ore di domenica la Protezione Civile, attraverso le associazioni di volontari, in piazza San Carlo.

Il ricavato sarà versato su un conto corrente bancario dove potranno confluire ulteriori donazioni da parte dei torinesi, in vista dei progetti di ricostruzione dei centri terremotati.

Sempre oggi, l'incasso dei musei torinesi andrà alle popolazioni colpite dal sisma. Alcuni torinesi sono rientrati appositamente dalle ferie in anticipo per poter partecipare all’evento il cui slogan è "L'amatriciana, per una scossa alla vita!".

La pasta, 8.000 sono i piatti preparati, verrà servita per tutto il giorno salvo esaurimento scorte. Presente alla manifestazione anche il primo cittadino Chiara Appendino.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Sciopero mezzi pubblici venerdì 24 gennaio: i dettagli

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento