Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trasporto criminale record: 36 stipati dentro al furgone

Arrestati i due passeur

 

Viaggiavano addirittura in 36, tra cui due minorenni, nel cassone di un furgone che è stato fermato, la notte di martedì 19 novembre 2019, poco dopo il casello di Bruere, a Rivoli, sulla tangenziale nord, in direzione di Bardonecchia.

L'operazione è stata eseguita dalla polizia stradale e dalla squadra mobile di Torino. Due pattuglie della stradale avevano notato che il mezzo, un Fiat Ducato, era in evidente sovraccarico.

Il mezzo, noleggiato a Milano (la società è risultata ignara ed estranea ai fatti), era diretto in Francia, anche se non si esclude che la destinazione finale del viaggio fosse la Spagna. I 36 erano tutti uomini ed erano di nazionalità indiana e pakistana. Quando sono stati scoperti si trovavano in condizioni di estrema difficoltà in quanto da due ore si trovavano nel cassone.

Gli agenti hanno arrestato due ragazzi pakistani, di 20 e 21 anni, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. I due avevano percepito un compenso fino a 5mila euro truffando i loro paesani, che pensavano in un comodo trasporto in autovettura. Le vittime sono anche state minacciate di morte quando hanno sottolineato che i due avevano disatteso agli accordi. Uno dei due aveva la patente falsa. 

I migranti sono stati rifocillati, abbeverati e trasportati su vari mezzi messi a disposizione dal Comune di Torino e portati in questura.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento