Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Addio pass Ztl, per circolare in centro un unico permesso per tutti

Da una parte evitare gli abusi, dall'altra abituare i torinesi ad un centro cittadino sempre più sgombro dalle auto e velocizzare il transito dei mezzi pubblici

Permessi Ztl addio: per circolare nelle aree esclusive della città ci sarà un unico pass, quello blu. Aboliti i permessi viola, argento e rosso, destinati a diminuire di un bel 15%.

Motivo? Evitare gli abusi - dando una stangata ai privilegi - e permettere ai mezzi pubblici di transitare più regolarmente e velocemente. Sì, perchè i permessi Ztl in Città sono tanti - ben 16mila e oltre - e rallentano il traffico: così che il centro resta sempre pieno d'auto e gli spostamenti dei mezzi Gtt, ridotti all'osso. Ma una soluzione l'assessore alla Viabilità Lubatti l'ha trovata: con l'eliminazione dei permessi, bus e tram avranno le corsie riservate e potranno accelerare la loro corsa.

Si tratta anche di una stretta ai privilegi e privilegi mica da poco perchè, ad esempio, chi possedeva il pass argento poteva attraversare la città da Nord a Sud senza circumnavigarla come devono fare, invece, i comuni mortali. Per le esigenze giudiziarie -insite nel pass viola - ci vorrà, invece, qualcosa in più del semplice titolo.

Insomma, un vero cambiamento, anche per le attività commerciali poichè per queste saranno varate nuove regole di accesso legate alla categoria di appartenenza - sono 63 quelle che possono richiedere il permesso - al numero dei dipendenti, dei clienti e dei veicoli utilizzati.

Per il pass sarà fondamentale dimostrare di avere l'assicurazione obbligatoria e che il veicolo non è sottoposto a fermo amministrativo. Restano salve, invece, alcune regole di accesso perchè il rilascio del permesso sarà vincolato alle classi di omologazione pari o superiori all'Euro 3 o per veicoli alimentati a gas metano o Gpl.

Se da una parte la rivoluzione della mobilità in area Ztl tramite la riduzione dei permessi mira a stroncare gli abusi e gli accessi ingiusti, dall'altra si pone come obiettivo quello di abituare i torinesi ad un centro cittadino sempre più libero dalle autovetture. Su questa linea sono state fatte, appunto, le sperimentazioni sull'area di via Roma, pedonale fino al 7 gennaio prossimo.

Divieto di parcheggio anche in piazza Castello, davanti alla Prefettura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio pass Ztl, per circolare in centro un unico permesso per tutti

TorinoToday è in caricamento