Eleonora ha tanta fretta di nascere: la mamma partorisce nell'auto dei vicini

A un chilometro dall'ospedale

Veronica Falco, 40enne di Forno Canavese, con la nuova arrivata, Eleonora

La piccola Eleonora Agnese aveva fretta di nascere e la mattina di martedì 4 dicembre 2018 è venuta alla luce nell'auto dei vicini di casa dei suoi genitori, a un chilometro dall'ospedale di Cirié dove la mamma, Veronica Falco, 40 anni, stava venendo accompagnata per partorire. Il papà, Marcelo Defina, si stava precipitando dopo essere stato chiamato dalla consorte. Lui è un tornitore, lei un'operaia in una ditta di stampaggio, da una decina di anni abitano a Forno Canavese. Sono argentini entrambi figli di emigranti italiani, che hanno deciso di percorrere a ritroso la strada dei loro padri per venire a lavorare in Italia.

"Ho iniziato ad avere i primi dolori alle 3,30 del mattino, ma non sembrava esserci alcuna emergenza - dice la signora Falco, che è stata dimessa dall'ospedale con la bimba venerdì 7 ed era al secondo parto - anche perché per la prima bimba le contrazioni erano iniziate il giorno prima. Alle 7, quando mio marito era già uscito per andare a lavorare, sono iniziate. L'ho chiamato e gli ho detto di tornare a casa. Poi, visto che la bimba sembrava prossima alla nascita, ho chiesto aiuto ai vicini per andare in ospedale. Ho preso la valigia e sul sedile dell'auto ho messo una traversina per cani per non sporcare".

Da Forno Canavese a Cirié, però, l'auto ha trovato traffico. "A un certo punto - continua la neo-mamma - ho sentito la testa della bambina uscire. Sembrava un film. Andando verso l'ospedale abbiamo anche incrociato l'auto di mio marito che veniva a casa. Ho chiesto scusa ai vicini di casa, ma lei era nata. La macchina ha continuato ad andare e cinque minuti dopo eravamo in ospedale. Mi hanno messo su una barella e mi hanno portata in sala parto. Non tutti hanno la fortuna di avere dei vicini di casa così".

La piccola Eleonora raggiunge Giulia, la sorella maggiore che ha due anni e nove mesi.

falco-veronica+eleonora+giulia-181204-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

  • Normativa anticovid, controlli nelle aree verdi di Torino: sanzionati 16 sportivi

Torna su
TorinoToday è in caricamento