Partita del cuore, all'istituto di Candiolo donati 930mila euro per la ricerca sul cancro

Consegnati ad Allegra Agnelli i soldi ricavati dall'incontro di calcio benefico tra la nazionale Italiana cantanti ed il team Campioni per la ricerca

Sono stati consegnati oggi ad Allegra Agnelli, presidente della Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro, i 930mila euro della quota destinata all'ente del ricavato della 'Partita del cuore', l'incontro di calcio benefico tra la nazionale Italiana cantanti ed il team Campioni per la ricerca, giocato il 2 giugno allo Juventus Stadium.

Alla cerimonia, all'Istituto di Candiolo per la ricerca e la cura del cancro, hanno partecipato il presidente della Juventus Andrea Agnelli, il vicepresidente Pavel Nedved, l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri. Il ricavato totale dalle offerte e dalla vendita dei biglietti era stato di 2 milioni 110mila euro, record della manifestazione.

I 930mila euro saranno destinati ai nuovi laboratori di ricerca, appena ultimati, e in particolare alle attività per le cure personalizzate. Agnelli, Nedved ed Allegri si sono intrattenuti brevemente con la direzione sanitaria ed hanno poi lasciato Candiolo senza parlare di calcio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

Torna su
TorinoToday è in caricamento