Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Chiomonte

Onorevoli grilli in visita al cantiere Tav: "Non ci hanno fatto vedere tutto"

Il deputato del Movimento 5 Stelle, Marco Scibona, ha sottolineato come non gli sia stato possibile visionare alcuni documenti. Inoltre ha posto in evidenza le prime uscite d'acqua nel tunnel geognostico

Una seconda delegazione di parlamentari del Movimento 5 Stelle ha visitato il cantiere di Chiomonte. I deputati sono stati ricevuti e guidati dalla Ltf (Lyon Turin Ferroviaire), società responsabile della sezione transfrontaliera della futura ferrovia ad alta velocità Torino-Lione.

Un tour che però non ha assolutamente soddisfatto i grillini. "Ltf, con la 'consueta trasparenza', ancora una volta non ci ha permesso di visionare i documenti richiesti - ha affermato Marco Scibona -. Non abbiamo visto le mappe e quindi ancora non sappiamo quale sia l'area di cantiere, quale quella Cipe, quella di deposito di materiale e quella militare. E di progetto esecutivo neanche parlarne".

Una prima delegazione aveva fatto visita al cantiere del Tav lo scorso 9 dicembre. Anche in questa occasione i parlamentari del M5S "sono stati guidati - informa la Ltf - in un giro del cantiere, con l'ingresso nel tunnel geognostico per vedere da vicino la Tbm (la fresa che scava il tunnel, ndr) operativa da qualche settimana". Gli ospiti "hanno potuto osservare l'operatività di routine del cantiere - prosegue la società - e i dirigenti di LTF hanno illustrato con la consueta trasparenza tutte le fasi e i passaggi delle attività".

"Abbiamo visionato - tuona ancora Scibona - le prime uscite d'acqua nel tunnel geognostico. Una modesta quantità d'acqua già nei primi metri di scavo - osserva - ne fa supporre molta alla fine. Questa galleria inizia a drenare le falde acquifere che danno vita alla Valle Clarea".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Onorevoli grilli in visita al cantiere Tav: "Non ci hanno fatto vedere tutto"

TorinoToday è in caricamento