Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Giocatori d'azzardo dopo farmaco, la Procura valuta 5 casi

Ad ora sono cinque i casi accertati di malati diventati giocatori d'azzardo compulsivi; il pm Guariniello indaga sui farmaci "pramipexolo" e "benserazide"

In alcuni le cure per il parkinson avrebbero portato gli stessi a diventare giocatori d'azzardo compulsivi: le denunce arrivano sempre più numerose da tutta Italia dopo che il pm Guariniello aveva aperto un mese fa un fascicolo in merito. L'ultima in ordine di tempo è una signora napoletana arrestata dopo essere diventata ladra per problemi finanziari dovuti al gioco; la signora si era rivolta alla trasmissione "Le Iene".
 
Sono cinque i casi sicuri di persone affette dal morbo di parkinson divenute giocatori d'azzardo compulsivi e tutti hanno in comune l'utilizzo di pramipexolo. L'altro medicinale su cui si sta indagando è il benserazide che potrebbe essere la causa dei 300.000 sperperati da un settantenne ammalatosi di Parkinson nel 1999. Il pm di Torino ha disposto accertamenti sui principi attivi e i foglietti illustrativi dei farmaci.
 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giocatori d'azzardo dopo farmaco, la Procura valuta 5 casi

TorinoToday è in caricamento