Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Barriera di Milano / Corso Giulio Cesare

Rifiuti e degrado. Il parco Stura è chiuso solo per i residenti

Incredibile ma vero. Entrare al parco Stura di corso Giulio non è un'impresa impossibile. Lo dimostrano gli avanzi di cibo lasciati di recente da alcuni merenderos

Il parco Stura è recintato da cinque lunghi anni, abbandonato e chiuso con delle transenne per impedire a tutti i cittadini di entrare, siano essi dei malintenzionati o semplici residenti in cerca di un po' di svago. Un provvedimento voluto dall'amministrazione comunale, a cui si ovvia facilmente. Entrare e aggirarsi dentro il parco, infatti, è più semplice di quello che uno può pensare. A due passi dall'ingresso del Novotel c'è un varco grande abbastanza da permettere il passaggio di una o più persone. Volendo esagerare persino di una bici o di un ciclomotore. E non c'è nemmeno bisogno di scavalcare. Facendo poi un giro nell'area verde, bonificata tra il 2007 e il 2008, ci si può anche imbattere in alcuni immondezzai. Per lo più bottiglie di birra vuote, piatti di plastica, sacchi o avanzi di cibo. Il segno del passaggio di qualche merenderos o di qualche gruppetto di ubriaconi.

Un andazzo che non sembra piacere per niente né ai comitati della zona, da sempre battaglieri quando si parla di parco Stura, né alla presidente della circoscrizione Sei Nadia Conticelli. “E’ vergognoso – racconta un cittadino -. In questo modo ci sentiamo proprio presi in giro”. “Ci piacerebbe davvero tanto poter restituire quell'area ai residenti del quartiere Rebaudengo – dichiara Conticelli -. Speravamo di riaprire il parco già la scorsa primavera. Ma così non è stato. E ora chissà quanto dovremmo ancora aspettare”.

Cinque anni dopo gli ultimi blitz delle forze dell’ordine il parco Stura torna a chiedere un progetto e un futuro. Secondo l'assessore all'Ambiente della Città di Torino Enzo Lavolta entro la fine dell'anno verrà assegnata la gara d'appalto per la realizzazione della pista ciclopedonale. Un tracciato lungo due chilometri che partirà da corso Giulio Cesare, percorrerà le sponde del torrente dello Stura fino a confluire in quel di strada Settimo. “Successivamente penseremo a come caratterizzare il parco” ha spiegato l’assessore Lavolta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e degrado. Il parco Stura è chiuso solo per i residenti

TorinoToday è in caricamento