Cronaca Nizza Millefonti / Via Nizza

Rivoluzione in via Nizza, parcheggio sotterraneo accanto a Porta Nuova

Duecento posti auto in più su tre piani interrati. Questa l'idea del Comune che permetterà anche di liberare la superficie dalle auto che attualmente la occupano e migliorare la fruibilità dell’area per i pedoni e per i ciclisti

L'aumento delle auto ha pian piano aumentato il bisogno di più posti auto nelle vie cittadine. Il centro non è esentato da questa necessità e, per non rovinare l'estetica delle varie vie, si ricorre sempre più spesso ai parcheggi sotterranei, anche se questi, come nel caso di corso Marconi, non sono sempre accettati dai residenti.

Per avere circa 200 posti auto in più la Giunta comunale ha pensato di realizzare un parcheggio interrato in via Nizza, accanto alla stazione ferroviaria di Porta Nuova. Tre piani sotto terra che permetteranno di liberare la superficie dalle vetture che attualmente la occupano e migliorare la fruibilità dell’area sia per i pedoni che per i ciclisti.

L'autorimessa si estenderebbe tra corso Vittorio Emanuele II e l’edificio che ospita la Polizia Ferroviaria, con rampe di accesso e uscita su via Nizza.

Il costo dell'opera, inserito all'interno del Piano triennale delle opere pubbliche 2013/15, è di 6 milioni e 938 mila euro, coperto per intero da chi si aggiudicherà la concessione per costruire e gestire il parcheggio dopo regolare bando. Al concessionario verrà concesso il diritto di superficie sul sottosuolo di quel tratto di via Nizza per 90 anni.

Oltre al parcheggio sotterraneo che permetterà l'uso di 200 posti auto, c'è la possibilità di averne altri 50 circa grazie all'intercapedine sotterranea realizzata durante i lavori per la linea 1 della metropolitana tra via San Pio V e via Berthollet. Quello potrebbe diventare uno spazio automatizzato ospitando così altre vetture.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione in via Nizza, parcheggio sotterraneo accanto a Porta Nuova

TorinoToday è in caricamento